Lavoro 13 Nov 2019 15:43 CET

Imprese: Leadership forum, sul palco Capello, Bottura e Cecchetto

Milano, 13 nov. (Labitalia) – Venerdì 15 e sabato 16 novembre, a partire dalle ore 9, presso l’Unahotels Expo Fiera Milano, oltre 1.000 tra imprenditori, manager e professionisti si ritroveranno a Milano per il Leadership forum, evento di formazione a cura di Performance strategies. Sul palco alcuni […]

Milano, 13 nov. (Labitalia) – Venerdì 15 e sabato 16 novembre, a partire dalle ore 9, presso l’Unahotels Expo Fiera Milano, oltre 1.000 tra imprenditori, manager e professionisti si ritroveranno a Milano per il Leadership forum, evento di formazione a cura di Performance strategies. Sul palco alcuni dei maggiori esempi di leadership italiana, punti di riferimento assoluti nella proprie aree di competenza: Fabio Capello (calcio), Massimo Bottura (alta cucina) e Claudio Cecchetto (spettacolo). Nel corso della due giorni di formazione interverranno anche Howard Gardner, Rita Gunther Mcgrath, Verne Harnish, Alf Rehn e Keith Ferrazzi. Definito dagli addetti ai lavori ‘il sergente di ferro’ per la sue doti indiscusse di leader, Capello ha allenato e vinto alla guida di alcuni dei più grandi club al mondo ed è considerato uno degli allenatori più vincenti della storia del calcio mondiale. Bottura è il titolare di Osteria Francescana a Modena (3 stelle Michelin), eletto il miglior ristorante al mondo nel 2016 e 2018. Partito dalla campagna emiliana, Bottura è riuscito a rivoluzionare i paradigmi della cucina italiana ‘di provincia’, portandola sul tetto del mondo. Claudio Cecchetto è stato uno dei simboli degli anni ‘80 italiani. Dopo aver fondato due delle radio più importanti del nostro Paese (Radio Deejay e Radio Capital), ha scoperto e lanciato personaggi come Fiorello, Jovanotti, Gerry Scotti e Max Pezzali.
Interverranno anche Howard Gardner, docente di Harvard e uno degli psicologi più importanti dell’ultimo secolo, Rita Gunther Mcgrath, docente universitaria inserita nella classifica Thinkers50 tra le 10 persone più influenti al mondo nel business, Verne Harnish, tra i massimi esperti al mondo di scaling-up e di crescita progressiva, Alf Rehn, docente universitario e consulente aziendale in tema di innovazione e Keith Ferrazzi, ex direttore marketing di Deloitte e considerato da Forbes come “una delle persone più connesse al mondo”.
Nel mondo di oggi qualcuno ritiene che la leadership possa essere insegnata sui libri. Tuttavia, molto spesso accade che le nozioni e le regole teoriche, immesse nelle dinamiche lavorative di ognuno, finiscano per sgretolarsi in pochissimo tempo. Insegnare a qualcuno come essere un leader non è credibile, ma è possibile capire come esercitare la leadership in modo efficace. Questo può avvenire solo in presenza di personalità che hanno fatto della loro esperienza di leadership un modello da seguire, da cui lasciarsi ispirare per trarre il meglio da ogni insegnamento e applicarlo alla propria realtà quotidiana. “Due giornate di grande ispirazione per confrontarsi su tematiche cruciali con i più autorevoli esperti internazionali nell’ambito del management e della leadership, con i docenti delle più prestigiose Università del mondo, con le personalità più influenti dell’imprenditoria, le eccellenze dello sport e della cultura e con i business thinker più visionari”, afferma Marcello Mancini, ceo & founder di Performance strategies.