Cronaca 9 Oct 2019 13:30 CEST

Veneto: autonomisti uniti in vista delle elezioni regionali 2020

Venezia, 9 ott. (AdnKronos) – “Oggi ho il piacere di comunicare l’accordo raggiunto tra il ‘Partito dei Veneti’ e la confederazione ‘Grande Nord’ per aggregare, in un’unica famiglia, i principali movimenti autonomisti e indipendentisti veneti, con l’obiettivo […]

Venezia, 9 ott. (AdnKronos) – “Oggi ho il piacere di comunicare l’accordo raggiunto tra il ‘Partito dei Veneti’ e la confederazione ‘Grande Nord’ per aggregare, in un’unica famiglia, i principali movimenti autonomisti e indipendentisti veneti, con l’obiettivo di arrivare all’autogoverno del Veneto, ovvero a un partito territoriale, sul modello del Svp nella Provincia Autonoma di Bolzano, che si presenti solo in Veneto e che risponda esclusivamente agli interessi dei cittadini veneti. Per noi l’autonomia va declinata come autonomia finanziaria, ovvero come controllo totale delle risorse prodotte nel territorio regionale e gestione delle imposte, al fine di poter garantire ai nostri cittadini servizi finalmente adeguati e conformi alle elevate tasse pagate”. Lo annuncia il consigliere regionale di Siamo Veneto, Antonio Guadagnini.
E aggiunge “abbiamo tutti davanti agli occhi il totale fallimento dei partiti nazionali, costretti a scendere a patti anche con regioni, diciamo, poco virtuose. L’unica possibilità per evitare il tracollo socio- economico è rappresentata proprio dai partiti territoriali, che abbiano il diritto – dovere di rispondere unicamente ai cittadini di un determinato ambito territoriale. In un periodo caratterizzato da scarsità di risorse e quando ogni giorno, purtroppo, soprattutto in sanità, dobbiamo fare i conti con servizi inadeguati, crediamo che l’unica soluzione sia rappresentata proprio da un partito territoriale in grado di farsi carico della responsabilità di garantire ai propri elettori servizi all’altezza, in cambio del controllo totale delle risorse prodotte”.
“Vogliamo dare applicazione all’articolo 2 dello Statuto del Veneto, che parla di ‘autogoverno del popolo veneto’ – conclude Antonio Guadagnini – e dare vita a un partito territoriale, popolare, con l’obiettivo di assicurare l’autonomia finanziaria nell’ambito della cornice costituzionale. Tutto questo vuole essere ‘Il Partito dei Veneti’, che si presenterà per la prima volta alle Elezioni Regionali 2020 per fare unicamente gli interessi dei propri cittadini, senza subire condizionamenti esterni”.