Ambiente 19 Sep 2019 16:44 CEST

Al via ‘I sustain Beauty’, progetto internazionale per l’ambiente

Roma, 19 set. – (AdnKronos) – Diffondere la bellezza nel mondo e supportare attivamente chi intende migliorare il proprio ecosistema, la propria cultura e la propria comunità attraverso progetti virtuosi di tutela, riqualificazione e valorizzazione del territorio. Nasce da questi obiettivi la campagna […]

Roma, 19 set. – (AdnKronos) – Diffondere la bellezza nel mondo e supportare attivamente chi intende migliorare il proprio ecosistema, la propria cultura e la propria comunità attraverso progetti virtuosi di tutela, riqualificazione e valorizzazione del territorio. Nasce da questi obiettivi la campagna internazionale “I Sustain Beauty” di Davines e [comfort zone], giunta nel 2019 alla quinta edizione, per raccogliere e selezionare progetti di rinascita del patrimonio ambientale, artistico e sociale dei territori.
La nuova edizione dell’iniziativa, dal nome “Adotta un luogo”, rivolge un appello a tutta la community Davines di professionisti della bellezza: filiali, distributori, saloni, spa e centri estetici di oltre 90 Paesi nel mondo sono chiamati a presentare una proposta per salvare un patrimonio a rischio o deteriorato del proprio territorio, ovvero adottare un luogo per restituirlo alla sua bellezza originaria, preservarne le risorse naturali e artistiche, riqualificarlo e sottrarlo all’abbandono ripristinandone il valore e donandogli nuova vita.
C’è tempo fino a fine anno per presentare il proprio progetto: al migliore verrà corrisposto un rimborso del valore massimo di 10.000 euro per l’acquisto di strumenti e materiali necessari allo sviluppo del progetto stesso. In caso di mancata assegnazione dei premi, il loro corrispettivo sarà devoluto alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.
Anche l’azienda Davines ha scelto il suo progetto. In vista di Parma Capitale della Cultura 2020, Davines intende accendere i riflettori sull’identità chimico-farmaceutica del territorio parmense, recuperando le fonti storiche, i materiali d’archivio, le antiche farmacopee e gli erbari.
In collaborazione con l’Archivio di Stato e il suo Direttore Graziano Tonelli, verrà realizzata una pubblicazione che raccoglie tutte le fonti documentali sulla tradizione chimico-farmaceutica emiliana (fino a oggi inedite): verranno aperti al pubblico i luoghi che custodiscono questa storia, quali l’Orto Botanico, l’Antica Farmacia San Filippo Neri e la Spezieria di San Giovanni, spazi rimasti finora esclusi dalle rotte turistiche.
Solamente nelle ultime tre edizioni di I Sustain Beauty sono stati raccolti da diversi Paesi del mondo più di 240 progetti, ciascuno dei quali ha testimoniato la volontà di mettere in moto gesti concreti in grado di avere un impatto positivo sulla collettività. I progetti che sono stati selezionati in passato in Italia spaziano dalle operazioni di pulizia delle acque attraverso barriere galleggianti e di riciclo delle plastiche raccolte con “Tuteliamo il mare”, alla campagna “Food for change” per ridurre l’impatto delle abitudini alimentari, a partire dalle nostre tavole, sul cambiamento climatico.