Cronaca 24 May 2019 19:09 CEST

Terremoto: Conte, ‘presto tornerò in zone sisma, procedere più veloci’

Roma, 24 mag. (AdnKronos) – “Tornerò presto nelle zone terremotate del Centro Italia. Sono giorni importanti perché in Parlamento si discuteranno gli emendamenti alle norme sulla ricostruzione post-sisma contenute nel decreto legge ‘sblocca cantieri’. Temi che ho affrontato lo scorso lunedì […]

Roma, 24 mag. (AdnKronos) – “Tornerò presto nelle zone terremotate del Centro Italia. Sono giorni importanti perché in Parlamento si discuteranno gli emendamenti alle norme sulla ricostruzione post-sisma contenute nel decreto legge ‘sblocca cantieri’. Temi che ho affrontato lo scorso lunedì a Norcia, con governatori, sindaci e amministratori dei territori colpiti, con i quali ho avuto un confronto molto utile”. Lo scrive in un post su Facebook il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
“Proprio ieri -ricorda il premier- è stato dato il via libera a quattro ordinanze del Commissario per la ricostruzione con cui diamo risposta al territorio, a professionisti e cittadini. Ordinanze che sono finalizzate ad aumentare gli standard di sicurezza della ricostruzione; o a favorire il cosiddetto turismo di ritorno, con la regolamentazione di aree temporanee di soggiorno necessarie per consentire il rientro nei comuni più colpiti da parte dei proprietari di seconde case. Altre due sono indirizzate ai professionisti, con il riconoscimento delle spese degli amministratori di condominio tra quelle ammissibili a rimborso e l’altra sull’applicazione del Durc di congruità”.
“Non solo, sono in cantiere altri due interventi: uno finalizzato ad adeguare le varie norme delle principali ordinanze del precedente governo, e l’altra relativa al rifinanziamento del Piano delle opere contenute nell’ordinanza sull’edilizia residenziale pubblica. Dobbiamo accelerare le operazioni di ricostruzione. La mattina del 3 giugno incontrerò i vescovi delle zone terremotate per un ulteriore momento di confronto che sono certo sarà fruttuoso. Continuerò a mantenermi in costante contatto -conclude Conte- con il sottosegretario Crimi, con il commissario Farabollini e con il capo della Protezione civile Borrelli per individuare le soluzioni ai vari problemi e per procedere sempre più speditamente”.