ildubbio 15 May 2019 23:05 CEST

Uno spyware infetta il telefono

WHATSAPP

Bastava una telefonata, alla quale non serviva neanche rispondere per ritrovarsi installato uno spyware agli utenti di Whatsapp. Responsabile ne sarebbe la società israeliana Nso Group, sotto accusa per aver fornito software di spionaggio a governi illiberali che l’hanno utilizzato per monitorare i telefoni di attivisti per i diritti umani.

Whatsapp invita con urgenza i suoi utenti ad aggiornare l’app di messaggistica istantanea, dopo aver scoperto che una falla nei suoi sistemi è stata usata per condurre delle operazioni di spionaggio. Secondo quanto riportato dal Financial Times, dei ricercatori hanno scoperto che lo spyware termine inglese che indica i software di spionaggio – poteva essere installato su dispositivi Android e iOS con la semplice esecuzione di una telefonata via Whatsapp.

L’infezione, spiegano i ricercatori, avviene anche se il bersaglio non risponde alla chiamata. Dopo aver esaminato lo spyware, sono stati gli stessi tecnici della società, di proprietà di Facebook, a collegarlo alla società israeliana Nso Group.

 

 

Notizie correlate