Cronaca 15 May 2019 15:05 CEST

Radio Radicale: Lotti, ‘Crimi come Ponzio Pilato’

Roma, 15 mag. (AdnKronos) – “Il sottosegretario Crimi è come Ponzio Pilato. Oggi dichiara che la questione Radio Radicale non è competenza del suo Dipartimento ma del Mise? Una bugia colossale”. Il deputato del Pd, Luca Lotti, ex sottosegretario all’Editoria, ha risposto così in Transatlantico […]

Roma, 15 mag. (AdnKronos) – “Il sottosegretario Crimi è come Ponzio Pilato. Oggi dichiara che la questione Radio Radicale non è competenza del suo Dipartimento ma del Mise? Una bugia colossale”. Il deputato del Pd, Luca Lotti, ex sottosegretario all’Editoria, ha risposto così in Transatlantico ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulle dichiarazioni del sottosegretario Vito Crimi.
Lotti ha poi ricordato che “il Dipartimento Editoria infatti, oltre a occuparsi di quello che riguarda in generale questo settore, concede ogni anno 4 milioni di contribuito a Radio Radicale attraverso uno specifico fondo. Quindi, dire che non è di sua competenza vuol dire o che Crimi mente, e questo è grave, oppure che non sa cosa fa il suo Dipartimento, e questo è ancor più grave”.
“Detto ciò – prosegue Lotti – comunque oggi l’atteggiamento di lavarsene del mani è inaccettabile. E viene da chiedersi: se non è di competenza del suo Dipartimento perché allora fino a ieri Crimi ha continuato a sentenziare sul taglio dei contribuiti per Radio Radicale? Quello che stanno facendo è gravissimo. Dopo aver tagliato il fondo per l’Editoria che farà chiudere tantissime testate locali e farà perdere il posto di lavoro a centinaia di giornalisti, ora hanno deciso eliminare un altro presidio a difesa della Democrazia com’è Radio Radicale. L’incompetenza di questo Governo comincia a essere davvero troppo pericolosa: vanno fermati e mandati a casa al più presto”, conclude Lotti.