Cronaca 15 Apr 2019 10:54 CEST

Palermo: banda spaccaossa, intercettazioni ‘Ho trovato due fidanzati per 1.500 euro’

Palermo, 15 apr. (AdnKronos) – “Siccome ne ho trovati due…”. “Uh Uh! per quando?”. “Sono due fidanzati… ci possiamo parlare pure oggi pomeriggio”. Ecco come funzionava la banda degli ‘spaccaossa’ sgominata all’alba di oggi dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza di Palermo che ha arrestato 42 persone […]

Palermo, 15 apr. (AdnKronos) – “Siccome ne ho trovati due…”. “Uh Uh! per quando?”. “Sono due fidanzati… ci possiamo parlare pure oggi pomeriggio”. Ecco come funzionava la banda degli ‘spaccaossa’ sgominata all’alba di oggi dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza di Palermo che ha arrestato 42 persone accusate, a vario titolo, di avere organizzato una truffa alle assicurazioni. In cambio di poche centinaia di euro spaccavano le ossa a delle persone, indigenti, e consenzienti, per poi incassare lauti risarcimenti dalle assicurazioni che erano estranee alla banda criminale. “Dobbiamo stabilire il prezzo”, dice uno dei due interlocutori. “Eh, sì. Che gli posso dire, come prezzo? 1.000 euro?”. I due utilizzavano anche un linguaggio criptico per paura di essere scoperti. Così gli arti diventavano ‘piano terra’ o ‘secondo piano’.
“Il pian terreno gli dici… 1.000 euro”. Sì”. “E, invece, se è il secondo piano gli puoi chiedere 500 euro”. “1.500 euro per tutti e due”. Gli organizzatori della truffa, come dimostra l’intercettazione allegata dagli inquirenti all’informativa, in quella occasione avevano trovato una coppia di fidanzati disposti a farsi rompere degli arti pur di avere 1.500 euro in cambio.