Lavoro 11 Feb 2019 13:37 CET

San Valentino: Gay Friendly Italy, da Bologna a Napoli le mete preferite

Roma, 11 feb. (Labitalia) – Un San Valentino indimenticabile. Parola di Gay Friendly Italy, la prima piattaforma dedicata al turismo Lgbt+ incoming e domestico, che propone una selezione di mete gay-friendly adatte per una coppia in cerca di una fuga romantica. La prima meta è Napoli: tra i luoghi più […]

Roma, 11 feb. (Labitalia) – Un San Valentino indimenticabile. Parola di Gay Friendly Italy, la prima piattaforma dedicata al turismo Lgbt+ incoming e domestico, che propone una selezione di mete gay-friendly adatte per una coppia in cerca di una fuga romantica. La prima meta è Napoli: tra i luoghi più belli e romantici in città c’è Villa Floridiana o piazza del Gesù Nuovo. Obbligatoria la visita al borgo marinaro, il panorama è l’ideale per una serata romantica. Anche Torino ha numerosi posti dove poter trascorrere un weekend romantico e in dolce compagnia. Tra questi, da non perdere il parco del Valentino e il villaggio medievale. Tra la storia e la cultura, il museo del cinema e il Museo Egizio saranno due mete perfette. Poi una passeggiata mano nella mano sotto i suoi famosi portici e lungo il Po è davvero un must do da mettere da subito in agenda.
Roma è una delle mete preferite dai viaggiatori Lgbt+: piazza di Spagna, Fontana di Trevi e Fori Imperiali. Ma il lato più romantico che la città di Roma ha da offrire sono il Pincio e Villa Borghese. Qui si può passeggiare immersi nel verde o tra le opere d’arte maestose che affacciano su Piazza del Popolo. E Milano? Una città da scoprire, con delle bellezze nascoste che fa di Milano una delle mete gay-friendly più amate di sempre. Si può fare un salto al quartiere Brera, per visitare l’Accademia di Belle Arti, il museo Astronomico e il giardino botanico. Da non perdere il bar Luce e la Galleria Vittorio Emanuele II. Bella anche una gita fuori porta, magari a lago di Como oppure a Vigevano o anche nella meravigliosa Bergamo.
C’è poi Bologna: consigliato un aperitivo tipicamente emiliano a piazza del Nettuno e poi un appuntamento all’insegna della cultura e dell’arte alla biblioteca Sala Borsa. Ma Bologna è anche cibo e di certo non si può non prenotare un ‘tavolo per due’ in una delle tante trattorie storiche presenti in città. Una città piena di giovani, e per questo sempre viva, ad ogni ora del giorno e della notte. Basterà un giro in centro per trovare i punti di ritrovo della movida, gay etero.