Cronaca 3 Dec 2018 15:20 CET

Trasporti: Marciani nuovo presidente Flc

Roma, 3 dic. (AdnKronos) – Massimo Marciani è il nuovo presidente del Freight Leaders Council. L’assemblea dell’associazione che riunisce i più importanti player della logistica lo ha eletto con un voto unanime lo scorso 27 novembre. “Il mio obiettivo – ha dichiarato Marciani […]

Roma, 3 dic. (AdnKronos) – Massimo Marciani è il nuovo presidente del Freight Leaders Council. L’assemblea dell’associazione che riunisce i più importanti player della logistica lo ha eletto con un voto unanime lo scorso 27 novembre. “Il mio obiettivo – ha dichiarato Marciani – è la promozione dell’intermodalità attraverso il coinvolgimento diretto di soci e dei diversi stakeholder, la produzione di studi, la definizione di strategie e visione sui trend futuri per portare beneficio alla collettività, supportare il sistema imprenditoriale e le istituzioni per lo sviluppo del nostro Paese. Il Freight Leaders Council deve accrescere il suo ruolo di associazione di aziende e professionisti che studiano fenomeni e trend diventando un vero e proprio think tank, luogo di elaborazione di strategie”.
Marciani, 54 anni, è il presidente e fondatore della Fit Consulting, una realtà attiva da oltre 20 anni nella consulenza nel settore della logistica e dei trasporti. Laureato in scienze statistiche, si è occupato di logistica urbana, di autotrasporto, di riorganizzazione dei sistemi logistici, di e-commerce e recentemente studia l’impatto dell’automazione nella supply chain. La sua dimensione internazionale è testimoniata dalle numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative sul tema della logistica ed è valorizzata dalla rappresentanza dell’Italia all’Expert Group for Urban Mobility della Commissione Europea.
L’Assemblea del Freight Leaders Council ha ringraziato Antonio Malvestio che ha guidato l’associazione negli ultimi 6 anni. “Sento di esprimere a nome di tutti – ha detto Marciani – grande riconoscenza ad Antonio Malvestio che in questi anni ha affrontato temi importantissimi per l’assetto del settore come la sostenibilità ambientale, l’e-commerce e l’intermodalità ferroviaria”.