Cronaca 8 Nov 2018 18:31 CET

Open Fiber: avvio attività test per rete fibra in ‘aree bianche’

Roma, 8 nov. (AdnKronos) – Open Fiber ha annunciato oggi l’avvio delle attività di test per la fornitura di servizi di connettività a banda ultra larga in fibra ottica nei cluster C&D, le cosiddette ‘aree bianche’oggetto dei primi due bandi Infratel. L’obiettivo della sperimentazione, […]

Roma, 8 nov. (AdnKronos) – Open Fiber ha annunciato oggi l’avvio delle attività di test per la fornitura di servizi di connettività a banda ultra larga in fibra ottica nei cluster C&D, le cosiddette ‘aree bianche’oggetto dei primi due bandi Infratel. L’obiettivo della sperimentazione, si legge in una nota, è mettere a punto i processi di fornitura e gestione del servizio in vista dell’apertura della commercializzazione su larga scala. Durante il periodo di test, di circa 6 mesi, gli operatori di TLC che aderiranno potranno usufruire dei servizi per la fornitura ai cittadini di una connessione a banda ultra larga con tecnologia FTTH, a titolo gratuito.
I Comuni ad oggi interessati dalla sperimentazione, individuati in base a specifiche caratteristiche tecniche, saranno Fino Mornasco (CO), Anguillara Sabazia (RM), Campagnano di Roma (RM) e San Giovanni La Punta (CT).
Open Fiber sta procedendo nella realizzazione dell’infrastruttura finalizzata a ridurre il divario digitale nei territori meno densamente popolati. In tali aree saranno oltre nove milioni le abitazioni e sedi produttive e della Pubblica Amministrazione, collegate in diciassette Regioni italiane. Ad oggi sono stati aperti cantieri in circa 900 comuni e si prevede di raggiungere “quota 1000” entro la fine del 2018.