Cronaca 8 Nov 2018 18:35 CET

Leonardo: ricavi 9 mesi a 8,2 mld +4%, utile a 263 mln

Roma, 8 nov. (AdnKronos) – Leonardo archivia i primi 9 mesi dell’esercizio all’insegna di risultati in linea con le aspettative. I ricavi si attestano a quota 8,240 miliardi di euro e registrano, rispetto ai primi nove mesi del 2017, una crescita pari al 2,4%, ancor più significativa se si esclude il […]

Roma, 8 nov. (AdnKronos) – Leonardo archivia i primi 9 mesi dell’esercizio all’insegna di risultati in linea con le aspettative. I ricavi si attestano a quota 8,240 miliardi di euro e registrano, rispetto ai primi nove mesi del 2017, una crescita pari al 2,4%, ancor più significativa se si esclude il negativo effetto del cambio +4%, principalmente riconducibile agli Elicotteri ed, in misura inferiore, all’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza. L’utile netto è pari a 263 milioni di euro e beneficia del rilascio di parte del fondo stanziato a fronte delle garanzie prestate in occasione della cessione della partecipazione in Ansaldo Energia.
L’ebita pari a 632 milioni di euro (ROS del 7,7%) evidenzia, rispetto ai primi nove mesi del 2017 (694 milioni di euro – ROS dell’8,6%), una riduzione principalmente attribuibile alla flessione del risultato del Consorzio GIE-ATR, penalizzato in particolare dalle minori consegne e dall’effetto cambio dollaro/euro e agli elicotteri che, pur registrando risultati in linea con le aspettative, nel precedente esercizio avevano beneficiato di un secondo trimestre particolarmente positivo in termini di mix di attività svolte.
L’ebit pari a 372 milioni di euro presenta, rispetto ai primi nove mesi del precedente esercizio, una riduzione dovuta, oltre che all’andamento dell’ebita, ai significativi costi stanziati in relazione alla manovra ex Lege 92/2012 (cosiddetta “Legge Fornero”, 170 milioni di euro), parzialmente compensati dai minori oneri per ristrutturazioni. Il risultato netto ordinario pari a 164 milioni di euro, beneficia rispetto al precedente esercizio di minori oneri finanziari per effetto delle operazioni di buy-back ed estinzione di prestiti obbligazionari perfezionatesi principalmente nel corso dell’ultimo trimestre del 2017.