Cronaca 5 Nov 2018 16:35 CET

Maltempo: esercenti funivie, in Veneto stagione non è a rischio

Belluno, 5 nov. (AdnKronos) – “La prossima stagione invernale non è a rischio: si scierà perché stiamo reagendo in tempi rapidi all’emergenza. Fortunatamente non abbiamo registrato danni strutturali agli impianti di risalita. I problemi sono relativi alla presenza di materiale sulle piste, che […]

Belluno, 5 nov. (AdnKronos) – “La prossima stagione invernale non è a rischio: si scierà perché stiamo reagendo in tempi rapidi all’emergenza. Fortunatamente non abbiamo registrato danni strutturali agli impianti di risalita. I problemi sono relativi alla presenza di materiale sulle piste, che comunque si sta provvedendo a rimuovere. In questo momento l’aspetto più urgente resta quello dell’energia elettrica, per pianificare la produzione dell’innevamento non appena le temperature lo consentiranno”. È quanto afferma il presidente di Anef Veneto (l’Associazione nazionale esercenti Funiviari) Renzo Minella che oggi ha inviato una lettera all’assessore regionale al Turismo Federico Caner con una descrizione dettagliata delle criticità degli impianti a fune di tutta la provincia.
“L’elettricità manca ancora – continua Minella – nelle zone del Passo Giau e del Passo Falzarego; ad Alleghe e sul Civetta, a Malga Ciapela, a Rocca Pietore e a Croce d’Aune; l’Alpe del Nevegal resterà senza energia per almeno 10-15 giorni; ad Arabba la rete elettrica è stata ripristinata, ma non è ancora sufficiente per garantire il funzionamento degli impianti. Ci sono stati smottamenti e frane nelle aree sciabili e allagamenti di sale macchine e garage. I danni più gravi si registrano a Malga Ciapela. Le società funiviarie stanno lavorando senza sosta per sgomberare le piste e riportare la situazione alla normalità”.
“Siamo fermamente convinti – conclude Minella – che con la collaborazione di enti e Istituzioni, alla perseveranza e capacità di reazione con cui gli impiantisti stanno affrontando questa emergenza, riusciremo a garantire l’apertura delle stazioni sciistiche come da programmi. Ringrazio l’assessore Federico Caner per l’attenzione e la vicinanza che ci sta dimostrando in questo momento di difficoltà”.