Lavoro 5 Oct 2018 11:42 CEST

Def: Unsa e Fials, nessuna risorsa per i contratti del pubblico impiego

Roma, 5 ott. (Labitalia) – “Dalla lettura della Nota di aggiornamento al Def emerge che nessuna risorsa è stata individuata da questo governo per i rinnovi dei contratti del pubblico impiego che scadranno il 31 dicembre”. A dirlo Massimo Battaglia e Pino Carbone, segretari generali, rispettivamente, […]

Roma, 5 ott. (Labitalia) – “Dalla lettura della Nota di aggiornamento al Def emerge che nessuna risorsa è stata individuata da questo governo per i rinnovi dei contratti del pubblico impiego che scadranno il 31 dicembre”. A dirlo Massimo Battaglia e Pino Carbone, segretari generali, rispettivamente, di Confsal-Unsa e di Fials-Confsal, che aggiungono: “Inoltre sono previsti ulteriori tagli ai ministeri e revisioni di spesa per una cifra pari allo 0,2% del pil, cioè per 3,5 miliardi di euro”.
Con questa manovra economica, “il governo mortifica i lavoratori pubblici e pregiudica ancor di più il funzionamento della pubblica amministrazione, già gravata negli ultimi 10 anni da pesantissimi tagli di risorse”, dichiarano i due segretari generali. “Come se tutto ciò non bastasse nel Documento sono previste riduzione per le detrazioni fiscali, che produrranno un ulteriore impoverimento per i lavoratori. Riteniamo inaccettabile questo trattamento per il pubblico impiego”, avvertono.
“Tra pochi giorni -aggiunge Battaglia- si terrà il congresso nazionale della Confsal-Unsa. Sarà l’occasione per decidere le prossime forti iniziative di protesta per far sentire la voce dei lavoratori pubblici”.