Cronaca 15 Jul 2018 16:34 CEST

Nomine: su Cdp è ancora stallo, il 18 possibile fumata nera

Roma, 15 lug. (AdnKronos) – E’ ancora stallo nel governo sulle nomine in Cassa depositi e prestiti. A quanto apprende l’Adnkronos da autorevoli fonti governative, l’assemblea fissata per mercoledì 18 luglio potrebbe rinviare ancora le nomine, dando luogo a una nuova fumata nera per l’indicazione dei […]

Roma, 15 lug. (AdnKronos) – E’ ancora stallo nel governo sulle nomine in Cassa depositi e prestiti. A quanto apprende l’Adnkronos da autorevoli fonti governative, l’assemblea fissata per mercoledì 18 luglio potrebbe rinviare ancora le nomine, dando luogo a una nuova fumata nera per l’indicazione dei vertici della Cdp. Eppure l’accordo tra M5S e Lega sarebbe chiuso. A incagliare l’indicazione del nuovo amministratore delegato -che vede in pole Dario Scannapieco e Fabrizio Palermo- problemi burocratici, viene spiegato, probabilmente legati alle verifiche sul nome scelto.
Mercoledì è anche il giorno in cui è prevista l’elezione del cda Rai. Sarebbe chiuso l’accordo sui consiglieri -dunque mercoledì si procederà con l’elezione- e sarebbe vicina l’intesa per la nomina dell’amministratore delegato di Viale Mazzini. Tra i nomi che circolano appare definitivamente tramontata l’ipotesi Gianmarco Mazzi, mentre restano ancora in pista i nomi di Fabio Vaccarono, Fabrizio Salini e Andrea Castellari.