Cronaca 13 Jun 2018 13:52 CEST

Lombardia: Bankitalia, Pil +1,7% nel 2017 ma resta gap con ‘rivali’ Ue

Milano, 13 giu. (AdnKronos) – La Lombardia continua a crescere, ma non abbastanza da recuperare il divario con i ‘rivali’ europei. A trainare i risultati positivi delle imprese è in particolare l’export che ha ripercussioni anche sul fronte del lavoro: scende il tasso di disoccupazione, ma i nuovi contratti […]

Milano, 13 giu. (AdnKronos) – La Lombardia continua a crescere, ma non abbastanza da recuperare il divario con i ‘rivali’ europei. A trainare i risultati positivi delle imprese è in particolare l’export che ha ripercussioni anche sul fronte del lavoro: scende il tasso di disoccupazione, ma i nuovi contratti sono prevalentemente a termine. E’ questo, in sintesi, il ritratto che emerge dal rapporto ‘L’economia della Lombardia’ a cura di banca d’Italia presentato alla stampa nella sede milanese. Nel 2017 l’espansione dell’economia lombarda si è consolidata: il Pil sarebbe aumentato dell’1,7%, secondo le stime di Prometeia.
L’attività è cresciuta in tutti i principali settori produttivi, “favorita da un forte incremento delle esportazioni di beni, dall’espansione degli investimenti delle imprese e dei consumi delle famiglie, da condizioni di finanziamento distese. Il miglioramento del mercato del lavoro ha contribuito ad accrescere il reddito disponibile delle famiglie, che dal 2014 hanno beneficiato anche di un aumento della ricchezza”.
Nonostante la performance, “i dati preliminari sul Pil segnalano che la regione non ha ancora recuperato il divario accumulato negli anni precedenti con le principali regioni della Ue a essa simili per struttura economica e produttiva. L’espansione dell’attività dell’industria e dei servizi è proseguita nel primo trimestre del 2018 e, “nei programmi delle imprese, l’accumulazione di capitale dovrebbe consolidarsi in corso d’anno”.