Salute 24 May 2018 14:37 CEST

Tumori: rene, al via mese prevenzione nei centri Artemisia Lab

Roma, 24 mag. (AdnKronos Salute) – Tumore al rene: prevenire si può. In attesa del 22 giugno, Giornata mondiale dedicata a questa patologia, Artemisia Lab parte in netto anticipo, promuovendo il mese della prevenzione. Leader nei servizi clinici diagnostici, presente in modo capillare a Roma, Ostia […]

Roma, 24 mag. (AdnKronos Salute) – Tumore al rene: prevenire si può. In attesa del 22 giugno, Giornata mondiale dedicata a questa patologia, Artemisia Lab parte in netto anticipo, promuovendo il mese della prevenzione. Leader nei servizi clinici diagnostici, presente in modo capillare a Roma, Ostia e Ciampino, Artemisia Lab mette a disposizione, per il mese di giugno, tutti i centri del network per effettuare prestazioni ed esami diagnostici a tariffe agevolate.
“La miglior prevenzione è sicuramente la diagnosi precoce – afferma Danilo Patti, specialista in Urologia e Andrologia e direttore sanitario del centro Artemisia Lab Cassia – Oggi, grazie a strumenti diagnostici innovativi e a una più marcata sensibilità clinica, le varie forme di neoplasia al rene sono individuabili con una certa tempestività, nonostante in molti casi siano asintomatiche”.
Nel 2017 sono stati registrati in Italia 11.400 nuovi casi e ogni anno quasi 7.000 persone ricevono una diagnosi di tumore al rene. “Fumo, obesità, ipertensione, ma anche abuso di farmaci analgesici e familiarità sono i fattori di rischio più importanti – spiega Patti – fattori che influiscono anche sull’insorgere di altre patologie tumorali. Per questo va ribadita la necessità di controlli periodici mirati, in misura maggiore per gli uomini, soprattutto dopo i 50 anni”. A oggi, le possibilità di sopravvivenza a 5 anni raggiungono il 71% grazie alla diagnosi precoce e a terapie sempre più efficaci.
“Noi riteniamo che i programmi di prevenzione siano fondamentali in quanto migliorano la salute dei cittadini e limitano i costi delle ospedalizzazioni future – precisa Maria Stella Giorlandino, amministratore unico di Artemisia Lab – Per questo motivo investire nella prevenzione dovrebbe essere strategico per il nostro sistema sanitario. Artemisia Lab pone da sempre il paziente al centro e attiva percorsi personalizzati e multidisciplinari per fornire una pratica assistenziale prolungata nel tempo”. Per effettuare gli esami è sufficiente chiamare il proprio centro di riferimento, scegliendone tra i 13 del network Artemisia Lab.