Cronaca 16 Apr 2018 13:29 CEST

Venezia: Federfarma lancia cup integrato, prenotazioni gratis

Venezia, 16 apr. (AdnKronos) – Rivoluzione nell’ambito dell’accesso alle prestazioni sanitarie in provincia di Venezia. È attivo da aprile, in più di 100 farmacie aderenti a Federfarma Venezia, il Centro Unificato di Prenotazione (CUP) integrato pubblico-privato che permette ai cittadini […]

Venezia, 16 apr. (AdnKronos) – Rivoluzione nell’ambito dell’accesso alle prestazioni sanitarie in provincia di Venezia. È attivo da aprile, in più di 100 farmacie aderenti a Federfarma Venezia, il Centro Unificato di Prenotazione (CUP) integrato pubblico-privato che permette ai cittadini di prenotare gratuitamente e direttamente “sotto casa” molte tipologie di visita specialistica o di esame diagnostico da effettuarsi in strutture sanitarie pubbliche e private convenzionate (ospedali, case di cura, poliambulatori, centri medici e laboratori di analisi). Per il momento il servizio è attivo solo nel comprensorio dell’ASL 3 Serenissima, ma si prevede nel breve termine un’estensione a tutto il territorio provinciale (includendo l’area dell’ASL 4 ovvero San Donà di Piave, Portogruaro e il litorale.
L’iniziativa completa il servizio delle farmacie veneziane come primo presidio sanitario sul territorio e soddisfa le richieste dei pazienti. “Con il CUP integrato mettiamo al centro del sistema sanitario il cittadino e le sue esigenze, trasformando la farmacia in ‘farmacia dei servizi’ – spiega il presidente dell’Associazione veneziana Titolari di Farmacia Andrea Bellon – Vogliamo offrire alla popolazione la facoltà di prenotare le visite secondo i criteri di vicinanza geografica, vicinanza temporale e minor costo. Soprattutto potremo mettere ancor più la nostra professionalità al servizio di persone con problemi o handicap e degli anziani, accompagnandoli nel loro iter curativo, in collaborazione con le Asl e le strutture private. Quando il servizio sarà a regime, contiamo di aiutare a ridurre drasticamente, se non di porre fine, all’annoso contrasto tra pubblico e privato”.