Carcere 14 Feb 2018 15:18 CET

Salviamo la riforma del carcere

Mentre sullo ius soli c’era una difficoltà politica insormontabile ( non esisteva la maggioranza politica e numerica al Senato) sulla riforma carceraria c’è un largo consenso. La riforma dà un contributo ad umanizzare il sistema carcerario, conferisce maggiori garanzie al singolo, costruisce un impianto tecnico- amministrativo che nel suo complesso è un’autentica riforma. Aggiungo che mentre altre leggi sulla giustizia non mi hanno affatto convinto, questa costituisce la migliore operazione politico- legislativa fatta dal ministro di Grazia e Giustizia Orlando e anche un’occasione esemplare per superare quell’approdo giustizialista che ha costituito uno degli aspetti più negativi del PDS- DS e dello stesso PD. E aggiungo ancora che sul terreno dei diritti civili il governo Renzi e il governo Gentiloni hanno fatto delle cose apprezzabili ( il sottoscritto ha votato a favore anche dello ius soli alla Camera nel 2015, che poi è stato lasciato marcire per 2 anni al Senato da quelle stesse forze politiche e giornalistiche che si sono svegliate solo alla fine del 2017 con grande ipocrisia).L’approvazione in extremis di questo decreto sarebbe il coronamento di una positiva azione riformatrice.