Cronaca 21 Apr 2017 12:11 CEST

25 aprile: Mattarella, non tornare ad Europa dei nazionalismi

Roma, 21 apr. (AdnKronos) – In occasione della celebrazione dei Trattati di Roma “è stata ribadita l’esigenza di proseguire in questo cammino di pace, di solidarietà, di collaborazione, di sviluppo in comune, che ha sostituito secoli, particolarmente quello passato, di guerre, contrasti, violenze, […]

Roma, 21 apr. (AdnKronos) – In occasione della celebrazione dei Trattati di Roma “è stata ribadita l’esigenza di proseguire in questo cammino di pace, di solidarietà, di collaborazione, di sviluppo in comune, che ha sostituito secoli, particolarmente quello passato, di guerre, contrasti, violenze, diffidenze”. Perciò preservare e sviluppare i valori della Resistenza e delle Liberazione significa “difendere la comprensione reciproca, la dignità di ciascuna persona, evitare che rinascano nazionalismi esasperati, egoismi di parte e contrasti che riporterebbero l’Europa ad un passato che si è cercato e si è riusciti a superare ed accantonare”. Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale le associazioni combattentistiche e d’arma.